fbpx
, Architetti, Immobili

Come cambierà la percezione degli spazi dopo la quarantena COVID-19

La casa ai tempi del Coronavirus

In questo periodo così particolare, che è quello della quarantena Coronavirus o, se preferite Covid-19, le persone stanno vivendo le abitazioni con una grande intensità, probabilmente come non accadeva da qualche decennio. Ora in casa si fa  tutto, si dorme, si mangia, si lavora, si fa attività fisica, si gioca, si fanno gli aperitivi virtuali con gli amici, si legge, si dipinge … 

Tutto ciò stuzzica la mia curiosità di conoscere come è cambiata la percezione della casa, tra prima e dopo la quarantena Coronavirus.

Penso a quelle persone per le quali la casa significava soltanto un letto o un riparo, e magari ora la percepiscono più come un nido o un rifugio, che meriterebbe maggiore cura. Oppure a quelli che erano abituati a ricevere continuamente molti amici, ai quali ora la casa sembrerà improvvisamente più spaziosa, ma senza vita

Di sicuro, ognuno sta vivendo la sua personale esperienza, che probabilmente sta trasformando il significato della casa e dell’ abitare di molte persone.  Del resto ognuno di noi ha nel proprio intimo un ideale di casa, più o meno consapevolmente. Così  il mio pensiero va agli appassionati di interior design e arredamento, sempre al corrente delle ultime tendenze di Elle Decor, che coltivavano la loro idea di casa perfetta, più o meno messa in pratica. A quelli che per un motivo o per un altro, non si erano ancora decisi a cambiarla la casa, ma trascorrevano le ore sui portali immobiliari alla ricerca  della dimora ideale. Penso a quelli con le case di rappresentanza, o a quelli stipati in pochi metri, alle coppie che passavano il sabato pomeriggio da Leroy Merlin ecc.. questo elenco è interminabile e variegato, proprio come noi umani.

Penso a quelli credevano di avere perfettamente chiara la loro idea di casa, o a quelli che l’avevano idealizzata. Mi piacerebbe sapere come ora le persone “sentono” la loro abitazione.  Perché le case vanno vissute, sono spazi in cui stare, le case ci rappresentano molto più di quanto si può immaginare.

Come è cambiata la tua percezione e la tua idea di casa? Se ti va puoi scrivere qualche riga. Lo chiedo perché davvero mi interessa, non ci sono secondi fini e ti ringrazio da subito!

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

0Shares
0 0 0

Post Your Thoughts