fbpx
, Architetti, Design

Soluzioni di design per evocare la natura negli ambienti di lavoro e non solo.

Stare bene aiuta il lavoro.

Lo stare bene nel luogo in cui si lavora è sicuramente importante e ci sono molte componenti che vanno tenute presenti. Abbiamo visto in un precedente articolo l’importanza di non sentirsi “spiati” mentre si sta davanti al pc, poi ci sono la componente ergonomica, l’importanza dell’isolamento acustico, fino a  soluzioni  più evolute che attraverso l’evocazione degli elementi naturali, ci consentono di percepire una vera e propria sensazione di benessere. La lampada BE WATER ne è un esempio molto raffinato che riesce ad essere una soluzione di design esperienziale.

L’intento è quello di simulare a parete l’effetto dei riflessi dell’acqua: guardandola la tua mente si concentra sul movimento e lo segue ripetutamente, restituendo un senso di relax e benessere. 

Frutto di esperimenti e studi, il risultato è una lampada ad incasso da posizionare all’interno di una gola di luce. La sfida era quella di creare una lampada cinetica che ricordasse l’acqua, ma senza la sua presenza. La riproduzione dei riflessi, avviene per rifrazione. È una lampada a LED modulare e lineare progettata da Fernando Correa direttore creativo di WAW COLLECTION.

Un singolo motore è in grado di ruotare, tramite trazione, uno o più cilindri in modo da poter  raggiungere qualsiasi estensione.

Poi ci sono i vari accessori: prima l’ACQUA, poi il FUOCO con l’ardore delle sue fiamme, l’ARIA con il fenomeno dell’aurora boreale e le sue sfumature ed infine la TERRA ispirata ai campi di lavanda della Provenza, sono le differenti varianti colore grazie ad un filtro accessorio applicabile direttamente sulla base in alluminio. 

Ogni elemento naturale è inoltre rappresentato da una fragranza esclusiva, contenuta all’interno del packaging, fornita assieme ad un QRcode per la fruizione di una raccolta di brani musicali rilassanti consigliati per favorire un’esperienza sensoriale totalizzante.

Una nuova frontiera del design, in cui si fondono la ricerca tecnologica, l’innovazione, verso un risultato esteticamente di valore non solo visivo, ma sensoriale.

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!

0Shares
0 0

Post Your Thoughts